Autore Topic: UNITI per la Storicità dei modelli Bi4  (Letto 12773 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline RENA

  • Utente Maestro
  • *****
  • Post: 805
  • Sesso: Maschio
Re: UNITI per la Storicità dei modelli Bi4
« Risposta #15 il: 21 Gennaio, 2008, 01:00:12 »
Contate pure sul sottoscritto, anche perchè potrei andarci a parlare direttamente. In realtà ho già avuto dei contatti in passato proprio per questo stesso argomento ma per un altro marchio (Morini) e ho avuto comunque l'impressione che tutto sia un pò arbitrario ed affidato a sondaggi non troppo scientifici. Ho però riscontrato apertura e disponibilità, perciò mi sembra una strada percorribile e quindi opportuno darci da fare.

Offline nordwest1

  • Utente Maestro
  • *****
  • Post: 1811
  • Sesso: Maschio
  • MITICO NORDY
Re: UNITI per la Storicità dei modelli Bi4
« Risposta #16 il: 21 Gennaio, 2008, 17:41:57 »
Ci sono anch'io, dobbiamo pur tutela i nostri diritti, visto che la Gilera (piaggio) se ne frega.
Ciao!

Offline Talladega

  • Utente Buono
  • ****
  • Post: 361
  • Sesso: Maschio
Re: UNITI per la Storicità dei modelli Bi4
« Risposta #17 il: 22 Gennaio, 2008, 13:55:11 »
Per quel che mi riguarda sono d'accordo però scandagliando sul sito della FMI ho visto che basta la semplice iscrizione al registro storico per avere i vantaggi di cui si parla , nn c'è bisogno che il nostro modello faccia parte dell'elenco delle moto di particolare rilevanza storica. Che poi mi piacerebbe che la mia facesse parte di quell'elenco nn c'è dubbio , ma è un'altro discorso.

Offline nordy350

  • Utente Operoso
  • ***
  • Post: 205
  • Sesso: Maschio
  • +lavori+sbagli+ti cazziano = non lavorare è meglio
Re: UNITI per la Storicità dei modelli Bi4
« Risposta #18 il: 04 Marzo, 2008, 17:00:13 »
  ;vardasss  io sono già iscritto alla fmi per i miei caballeri e in futuro per i ktm, quindi se fate la lista io posso essere messo dentro...  ;vardasss

Offline LUCA

  • GIL 4 ROSSO GERMAN il rosso della mia moto
  • AMMINISTRATORE
  • Utente Maestro
  • ******
  • Post: 9985
  • Sesso: Maschio
  • meglio un buon nemico, che un cattivo amico!
    • Homo quisque faber ipse fortunae suae
Re: UNITI per la Storicità dei modelli Bi4
« Risposta #19 il: 04 Marzo, 2008, 18:10:57 »
Per quel che mi riguarda sono d'accordo però scandagliando sul sito della FMI ho visto che basta la semplice iscrizione al registro storico per avere i vantaggi di cui si parla , nn c'è bisogno che il nostro modello faccia parte dell'elenco delle moto di particolare rilevanza storica. Che poi mi piacerebbe che la mia facesse parte di quell'elenco nn c'è dubbio , ma è un'altro discorso.
confermato da un responsabile FMI alla fiera di Novergro......
poi un'altra cosa che ignoravo, ossia le moto in italia non sono riconusciute automaticamente al 20° anno  come storiche", ma dipende dalle regioni!
es. LOMBARDIA 20 ANNI
     VENETO      25 ANNI
     TOSCANA    30 ANNI
La vita e' come la scala di un pollaio.......
CORTA E PIENA DI MERDA!

Offline nordy350

  • Utente Operoso
  • ***
  • Post: 205
  • Sesso: Maschio
  • +lavori+sbagli+ti cazziano = non lavorare è meglio
Re: UNITI per la Storicità dei modelli Bi4
« Risposta #20 il: 05 Marzo, 2008, 13:54:46 »
Luca come al solito è una ITALIANATA.....  ;furrrre siamo famosi per questo in tutto il mondo....  ;CC  se ti dico le mie esperienze con gli agganciamenti dei carrelli ecc....  ;aasser ;furrrre  ti viene da piangere....  ;furrrre  ;aasser

Offline olli

  • Utente Buono
  • ****
  • Post: 373
  • Sesso: Maschio
Re: UNITI per la Storicità dei modelli Bi4
« Risposta #21 il: 05 Marzo, 2008, 20:01:17 »
Per quel che mi riguarda sono d'accordo però scandagliando sul sito della FMI ho visto che basta la semplice iscrizione al registro storico per avere i vantaggi di cui si parla , nn c'è bisogno che il nostro modello faccia parte dell'elenco delle moto di particolare rilevanza storica. Che poi mi piacerebbe che la mia facesse parte di quell'elenco nn c'è dubbio , ma è un'altro discorso.
confermato da un responsabile FMI alla fiera di Novergro......
poi un'altra cosa che ignoravo, ossia le moto in italia non sono riconusciute automaticamente al 20° anno  come storiche", ma dipende dalle regioni!
es. LOMBARDIA 20 ANNI
     VENETO      25 ANNI
     TOSCANA    30 ANNI
io ho trovato questa tabella.....la metto e spero che vi sia di interesse..perchè dice a 20 anni in qualsiasi regione una moto è storica...sperem
Bolli Auto e Moto - Ecco quanto si paga!
 
Pubblichiamo la tabella aggiornata per il 2007 regione per regione relativa alla tassa di possesso dei mezzi (auto e moto) con più di 20 anni. Prima di effettuare il versamento suggeriamo comunque di controllare gli importi presso gli uffici postali o quelli dell'Aci.


Regione Auto da 20 a 30 anni Moto da 20 a 30 anni
Circolante Non circolante Circolante Non circolante
Abruzzo Asi
28,40 euro Asi
esente Asi-Fmi
10,33 Asi-Fmi
esente
Basilicata Asi
25,82 Asi
esente 10,33
10,33 esente
esente
Bolzano* 25 esente 20 esente
Calabria  Asi
28,4 Asi
esente Asi-Fmi
11,36 Asi-Fmi
esente
Campania  Asi
28,40 Asi
esente Asi-Fmi
11,36 Asi-Fmi
esente
Emilia Romagna  Asi
25,82 Asi
esente Asi-Fmi
10,33 Asi-Fmi
esente
Friuli  Asi
25,82 Asi
esente Asi-Fmi
10,33 Asi-Fmi
esente
Lazio  Asi
25,82 Asi
esente Asi-Fmi
10,33 Asi-Fmi
esente
Liguria  Asi
25,82 Asi
esente Asi-Fmi
10,33 Asi-Fmi
esente
Lombardia**  30 esente 20 esente
Marche  Asi
27,88 Asi
esente Asi-Fmi
11,15 Asi-Fmi
esente
Molise  Asi
27,63 Asi
esente Asi-Fmi
11,05 Asi-Fmi
esente
Piemonte*** Certificazione
30 Certificazione
esente Certificazione
20 Certificazione
esente
Puglia  Asi
30 Asi
esente Asi-Fmi
20 Asi-Fmi
esente
Sardegna
e Sicilia  Asi
25,82 Asi
esente Asi-Fmi
10,33 Asi-Fmi
esente
Toscana  60 60 25 25
Trento  Asi
26 Asi
esente Asi-Fmi
10 Asi-Fmi
esente
Umbria  Asi
25,82 Asi
esente Asi-Fmi
10,33 Asi-Fmi
esente
Valle d'Aosta  Asi
25,82 Asi
esente Asi-Fmi
10,33 Asi-Fmi
esente
Veneto Asi
28,40 Asi
esente Asi-Fmi
11,36 Asi-Fmi
esente 


Regione Auto oltre 30 anni Moto oltre 30 anni
Circolante Non circolante Circolante Non circolante
Abruzzo 25,82 euro  esente 10,36 esente
Basilicata 25,82 esente 10,33 esente
Bolzano*  25 esente 20 esente
Calabria  28,40 esente 11,36 esente
Campania  28,40 esente 11,36 esente
Emilia Romagna  25,82 esente 10,33 esente
Friuli  25,82 esente 10,33 esente
Lazio  25,82 esente 10,33 esente
Liguria  25,82 esente 10,33 esente
Lombardia** 30 esente 20 esente
Marche  27,88 esente 11,15 esente
Molise  27,63 esente 11,05 esente
Piemonte 30 esente 20 esente
Puglia  30 esente 20 esente
Sardegna
e Sicilia  25,82 esente 10,33 esente
Toscana  25,82 esente 10,33 esente
Trento  26 esente 10 esente
Umbria  25 esente 10,33 esente
Valle d'Aosta  25,82 esente 10,33 esente
Veneto  28,40 esente 11,36 esente


* Possibilità di pagamento trimestrale col minimo sopra indicato in base alla potenza in Kw. Le tariffe sono le stesse delle vetture e delle moto moderne.

** Per i veicoli Asi non è dovuto alcun versamento anche in caso di circolazione.

*** Certificazione fornita da: Asi, Fmi, Registri storici Alfa, Fiat, Lancia, Club Auto d'Epoca Reporter di Castelletto Monferrato (AL), European Car Club Le Veterane di Torino.
 

 
 
l'ho trovata su questo sito  http://www.rivs.it/bolliautomoto.php
SON TUTTI BULICCI CON IL CULO DEGLI ALTRI !!!!!!!!

Offline olli

  • Utente Buono
  • ****
  • Post: 373
  • Sesso: Maschio
Re: UNITI per la Storicità dei modelli Bi4
« Risposta #22 il: 05 Marzo, 2008, 20:04:10 »
SON TUTTI BULICCI CON IL CULO DEGLI ALTRI !!!!!!!!

Offline CFASD-DAKOTA350

  • Utente Maestro
  • *****
  • Post: 768
Re: UNITI per la Storicità dei modelli Bi4
« Risposta #23 il: 05 Marzo, 2008, 21:05:41 »
Se siete andati a leggere attentamente il regolamento FMI relativamente alla registrazione storica di un motoveicolo, mi sembra strano non abbiate notato che: DOPO I 20 ANNI ACCETTANO DI ISCRIVERE QUALSIASI MOTO AL REGISTRO FMI, maaaaa
NON RIENTRANDO NEL LORO ELENCO, NON ESSENDO DUNQUE D'INTERESSE STORICO, PERDE OGNI DIRITTO ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI
.
E qui mi ripetoooooo: Bollo 0€ (Lombardia), Assicurazione €80/110.
SFIDO CHIUNQUE A DARMI IL NOMINATIVO DI UN'ASSICURAZIONE CHE TI RICONOSCA LA MOTO 20enne RIENTRANTE IN SIMILI TARIFFARI.
Per legge del codice della strada (non me la invento io) solo certi Registri storici sono riconosciuti dalle compagnie assicurative, quindi PIPPA!!

Inoltre sembrerebbe sia cambiata pure la normativa per le 20enni in Lombardia, per la storia dell'EURO 0, come ha ben pensato il genio Formigoni, per fregare dinari anche agli appasionati di moto, ed agevolare la rottamazione.
Quindi se si vorrà usare la moto  e non tenerla in vetrina, soldini di bollo nuovamente.


Per non dimenticare...
12.02.2011: Peppe - Sempre con noi !

23.10.2011: Marco Simoncelli - Ciao, SuperSIC !

Offline DakoBox

  • Utente Maestro
  • *****
  • Post: 822
  • Sesso: Maschio
  • Dakota 350 '86
Re: UNITI per la Storicità dei modelli Bi4
« Risposta #24 il: 05 Marzo, 2008, 21:07:26 »
si,ma il punto è che non basta aver compiuto i xx anni ,bisogna che la moto sia catalogata nei veicoli di interesse storico (lista A.S.I.)
La famosa lista in cui compare ,da quest'anno, il Saturno 500 (moto da "ricchi" ,guardacaso) e non il Dakota,di due anni più vecchio,che è stato il capostipite della serie Bi-4,l'ULTIMO 4t di Gilera (quelli di pontedera IO non li considero,è solo marketing)

Quindi,riassumendo,bisogna avere una moto di Vent'anni,presente sulla lista dei veicoli storici di F.M.I. per poter godere di benefici fiscali e assicurativi.

Se vogliamo provare a fare un po' di pressione su F.M.I. al fine di ottenere lo "sdoganamento" del Dakota,ora, e degli altri Bi-4 in seguito, sarà bene cominciare a fare sentire la nostra voce a chi ha pensato bene di catalogare come "storica"una moto che è stata costruita in numero limitato per il mercato giapponese col solo intento di creare forzosamente un "instant classic" destinata a clienti facoltosi e di NON considerare gli altri modelli di pari o più datata età ,dotati dello stesso motore,solo perchè "proletari".
SE il metro di paragone di F.M.I. per la compilazione delle liste storiche è data dalla capacità di esborso monetario di chi acquista moto "vecchie" allora consiglio vivamente di modificare l'acronimo F.M.I (Federazione Motociclistica Italiana) in F.R.M.I. (Federazione Ricchi Motociclisti Italiani)

Scusate lo sfogo ma penso che sia giunto il momento di fare le nostre ragioni:io sto preparando una lettera che invierò a F.M.I.
Prima di inviarla la posterò QUI ,ascoltando commenti e consigli di tutti,la modificherò se dovessero essere dati nuovi spunti.
Quest'estate mi sono dato da fare e mi son fatto un fisico da Dio.....peccato sia Budda!   :'( 

Offline LUCA

  • GIL 4 ROSSO GERMAN il rosso della mia moto
  • AMMINISTRATORE
  • Utente Maestro
  • ******
  • Post: 9985
  • Sesso: Maschio
  • meglio un buon nemico, che un cattivo amico!
    • Homo quisque faber ipse fortunae suae
Re: UNITI per la Storicità dei modelli Bi4
« Risposta #25 il: 06 Marzo, 2008, 12:24:15 »
comunque rimane il fatto se non erro....che serve sempre l'iscrizione alla FMI per queste "agevolazioni", quindi come mi ha detto il tipo a Novegro, e' abbastanza per le agevolazioni del caso.
quella lista di moto "riconosciute" a detta sua non serve una mazza........poi, come ripeto......se serve "spingere" per qualcosa che riteniamo servi per noi, (a detta loro no...), e quest'anno ormai e' passato.....vedremo di far qualcosa, alla cena del RSG (e qui pero' faccio polemica io un po' il polemico, di gente qui del forum non ce n''e quest'anno...........mentre il presidente della FMI c'e'! ........quindi a volte esigere va' bene ma serve anche muovere il culo......e qui mi pare che (tutti avete peccato in questo!), io e steve cercheremo di parlare con lui, per eventuali delucidazioni (i soliti steve e io)
« Ultima modifica: 06 Marzo, 2008, 20:41:07 da LUCA »
La vita e' come la scala di un pollaio.......
CORTA E PIENA DI MERDA!

Offline LUCA

  • GIL 4 ROSSO GERMAN il rosso della mia moto
  • AMMINISTRATORE
  • Utente Maestro
  • ******
  • Post: 9985
  • Sesso: Maschio
  • meglio un buon nemico, che un cattivo amico!
    • Homo quisque faber ipse fortunae suae
Re: UNITI per la Storicità dei modelli Bi4
« Risposta #26 il: 01 Novembre, 2009, 00:14:27 »
stavo curiosando.......poi contattero' anche ACI e la Regione Lombardia direttamente....
Importo annuo calcolato in base alla tipologia del veicolo
 
     Motoveicolo ultraventennale      20,00 €

sopra da quello che risulta per un veicolo di almeno 20 anni.......in LOMBARDIA! (da questo link ufficiale della regione clikka qui)
ora vediamo di scoprire se, senza spendere soldi a registri vari e non usando la moto, quest'ultimo divenendo (da appurare) bollo di circolazione si e' non vincolati all'obbligo di questo pagamento.....   
« Ultima modifica: 01 Novembre, 2009, 00:57:23 da LUCA »
La vita e' come la scala di un pollaio.......
CORTA E PIENA DI MERDA!

Offline nordwest1

  • Utente Maestro
  • *****
  • Post: 1811
  • Sesso: Maschio
  • MITICO NORDY
Re: UNITI per la Storicità dei modelli Bi4
« Risposta #27 il: 01 Novembre, 2009, 08:57:02 »
Nel lazio, qualsiasi veicolo immatricolato 30 anni fà, non paga la tassa di circolazione, a meno che non circoli su strada, allora in quel caso si paga una cifra che corrisponde a 10.33 € per i motocicli, e bisogna portarsi il bollo appresso per eventuali verifiche.
Stessa cosa se è un veicolo storico iscritto al registro fmi, ma in questo casio bastano 20 anni di anzianità.

http://www.aci.it/index.php?id=1000

Offline LUCA

  • GIL 4 ROSSO GERMAN il rosso della mia moto
  • AMMINISTRATORE
  • Utente Maestro
  • ******
  • Post: 9985
  • Sesso: Maschio
  • meglio un buon nemico, che un cattivo amico!
    • Homo quisque faber ipse fortunae suae
Re: UNITI per la Storicità dei modelli Bi4
« Risposta #28 il: 01 Novembre, 2009, 09:43:20 »
http://www.aci.it/index.php?id=952

bene.......ho trovato in calce quello che mi interessava:
in lombardia la tassa dopo i 20 anni diviene di CIRCOLAZIONE, e la registrazione a un qualsiasi registro non ha nessuna influenza per il pagamento del bollo.....
La vita e' come la scala di un pollaio.......
CORTA E PIENA DI MERDA!

Offline pierino

  • Utente Operoso
  • ***
  • Post: 228
  • Sesso: Maschio
  • Spesso non è come sembra.
Re: UNITI per la Storicità dei modelli Bi4
« Risposta #29 il: 01 Novembre, 2009, 10:17:30 »


Ecco ciò che "dice" la Regione Veneto:Veicoli storici
1. Autoveicoli e motoveicoli ultratrentennali
A decorrere dall’anno in cui si compie il trentesimo anno dalla loro costruzione, gli autoveicoli ed i motoveicoli ultratrentennali sono esentati dal pagamento delle tasse automobilistiche. Salvo prova contraria, per anno di costruzione si intende l’anno di prima immatricolazione. Se, però, il contribuente è in possesso di documentazione idonea che attesti una data di costruzione anteriore a quella di immatricolazione, fa fede ai fini dell’agevolazione la data di costruzione. Il beneficio spetta automaticamente, senza che sia necessario presentare una domanda apposita.

2. Autoveicoli e motoveicoli tra i venti e i ventinove anni
Gli autoveicoli e i motoveicoli di particolare interesse storico e collezionistico per i quali siano trascorsi tra i 20 ed i 29 anni dalla data di costruzione possono essere esentati dal pagamento delle tasse automobilistiche. Si considerano di particolare interesse storico e collezionistico i veicoli costruiti specificamente per le competizioni, quelli costruiti a scopo di ricerca tecnica o estetica, anche in vista di partecipazione ad esposizioni o mostre ed i veicoli, pur non appartenenti alle categorie precedenti, i quali rivestano un particolare interesse storico o collezionistico in ragione del loro rilievo industriale, sportivo, estetico o di costume.

A differenza dei veicoli con almeno 30 anni, il beneficio in questo caso non spetta automaticamente, ma è necessario che:

A) il modello del motoveicolo sia compreso nelle liste FMI (Federazione motociclistica italiana www.federmoto.it) o sia fornito di attestato di storicità FMI o ASI (Automotoclub Storico Italiano www.asifed.it);
B) l’autoveicolo disponga di attestato di storicità ASI (per il rilascio degli attestati, maggiori informazioni possono essere acquisite presso l’ASI (tel.               011/8399537         011/8399537 – sede di Torino).
Si ricorda che, in caso di utilizzazione su pubblica strada, sia i veicoli ultratrentennali che quelli ultraventennali sono assoggettati alla tassa di circolazione forfettaria annua, nella misura di 11,36 euro per i motoveicoli e 28,40 euro per gli autoveicoli. Tale tassa può essere pagata in qualunque momento dell’anno, purchè prima della messa in circolazione del mezzo su strada.

La tassa per i veicoli ultratrentennali va pagata attraverso i canali di pagamento attualmente disponibili elencati nella pagina “dove e come pagare”.


Per i veicoli tra i venti ed i ventinove anni, il pagamento deve essere effettuato esclusivamente con bollettino postale sul conto corrente postale n. 22562482 intestato a “Regione Veneto-Tasse automobilistiche-Omessi/ritardati pagamenti", avendo cura di indicare in modo chiaro, nella causale del bollettino, la targa e la scadenza del bollo. Si ricorda che, per i veicoli storici, la scadenza è sempre dicembre.