Autore Topic: parliamo di elettronica! LA CENTRALINA  (Letto 34844 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Mik

  • Utente Maestro
  • *****
  • Post: 1767
  • Sesso: Maschio
Re: parliamo di elettronica! LA CENTRALINA
« Risposta #45 il: 19 Giugno, 2011, 22:48:40 »
   Ciancaro, allora dai per certo che una pompa benza eserna non vada bene ?

  Ho visto su ebay del pegaso in questione la flangia con accorpato il gruppo pompa ed è tutto bello grosso.  Pensare di piazzarci il serbatorio di serie aprilia è inverosimile,  ammesso che entri ed abbracci il ns. monotrave è un serba enorme e nato per avere attorno la grossa carena di serie. 
Ecco allora la speranza di mantenere il ns. serbatoio con appunto una pompa esterna.  Ci sarebbe pure il posto:  vicino al motorino d'avviamento, diciamo sopra la targhetta metallica che identifica il motore.
Ancorarla alla travatura trasversale sarebbe pure fattibile.

federosso

  • Visitatore
Re: parliamo di elettronica! LA CENTRALINA
« Risposta #46 il: 19 Giugno, 2011, 23:17:31 »
comunque...per me le nostre motine vanno già bene così.... questi discorsi sono a mio personale giudizio solo speculativi non vedo reale rapporto positivo tra costi e benefici...

però...sempre a titolo ipotetico o sperimentale, mi piace l'idea del serbatoio ricavato dal telaietto ... e air box nel serbatoio virtuale...

Ciancaro, ma il problema della pompa esterna linkata oltre il raffredamento è anche la portata? perchè la pompa esterna avrebbe il vantaggio di dover modificare  solo minimamente il serbatoio originale. Per il problema del raffredamento potrebbe essere equipaggiata con apposito dissipatore (tipo aletattatura in allu riportata sul corpo pompa...

Offline DakoBox

  • Utente Maestro
  • *****
  • Post: 822
  • Sesso: Maschio
  • Dakota 350 '86
Re: parliamo di elettronica! LA CENTRALINA
« Risposta #47 il: 20 Giugno, 2011, 08:37:55 »
comunque...per me le nostre motine vanno già bene così.... questi discorsi sono a mio personale giudizio solo speculativi non vedo reale rapporto positivo tra costi e benefici...

però...sempre a titolo ipotetico o sperimentale, mi piace l'idea del serbatoio ricavato dal telaietto ... e air box nel serbatoio virtuale...
;CC

va bene la pompa del panda 1000 I.E. di XXv anni fa,passa dal tappo del serbatoio, la si tuffa dentro, si modifica il rubinetto facendo due passaggi (mandata e ritorno),si toglie ll'altro rubinetto mettendoci un passacavo premistoppa in bronzo per l'alimentazione della pompa, si mette un filtro micrometrico all'uscita sotto il serbatoio.

Collegare tutto è un lavoro sul tipo "costruire una nave in bottiglia"  (non so se avete presente il lavoro: è una goduria riuscire a issare un tre alberi da un buco di un paio di cm scarsi!!),ma è fattibile

..e,aggiungo, per me anche la centralina formato teglia da forno della Weber-Marelli (che venne utilizzata anche i campo moto da Guzzi e Ducati nei loro primi I.E.) è utilizzabile e "facilmente" programmabile (eprom smontabile)
Quest'estate mi sono dato da fare e mi son fatto un fisico da Dio.....peccato sia Budda!   :'( 

Offline Mik

  • Utente Maestro
  • *****
  • Post: 1767
  • Sesso: Maschio
Re: parliamo di elettronica! LA CENTRALINA
« Risposta #48 il: 20 Giugno, 2011, 09:04:11 »
 Non c'è dubbio che le nostre moto vanno già bene così, mediamente esprimono 8 cv in + della media e forse anche + .
 Anzi oserei dire che con dei carbi + recenti si otterrebero ancora migliorie senza spendere troppo o modificando profondamente.

 Il fatto è che questo topic per alcuni può essere un volo pindarico giusto per sognare  ( diciamo in termini + da bar una pippa mentale....  ;fummmmm)   ma per altri magari un affascinante gioco-esperimento da farsi nei lunghi inverni dove la voglia di accendere la moto e provare a fare un giro si ferma appena il motore gira strano col freddo e la moto "non la senti" causa fondo viscidello...... ;cunfff
  Paragono il rapporto con la moto similare in certi punti a quello con una donna:  ci potrebbeero essere "fasi di stanca"  e magari ti nasce la voglia di cambiare, di passare ad un bicilindrico, magari 1000 cc .............. poi fai due conti:  di soldini, di figli, di compagna non tanto d'accordo, di mancanza di tempo e capisci che la tua Gilera potrebbe bastarti, magari rifacendole qualcosa.... >:D >:D
Ecco quindi che per alcuni scatta il "malsano"  ;fummmmm  desiderio perchè non mi stupirei se con l'iniezione si sfondassero ampiamente i 60 cv subito tenendo conto che quel testone è un 4 valvole e non ci stanno tappi cataliizzatori....
Ovviamente pesa il discorso economico, ma se si riuscisse a mantenere lo stesso serbatoio, + pompa esterna, già la cosa sarebbe appetibile.
Un esempio:  la pompa benza nuova di uno scarabeo Aprilia  500 cc costa 40 euro....... magari i Bar di pressione che eroga andrebbero pure bene per il nostro mono.  


E poi a leggere anche il Dako con altre chicche del genere........ fa venire un certo appetito. ;fummmmm
Concludendo la filippica: sta storia della I.E. sembre il nostro "Attimo fuggente".   Sembra utopia mea gloria a chi la rende fattibile.
« Ultima modifica: 20 Giugno, 2011, 09:28:28 da Mik »

federosso

  • Visitatore
Re: parliamo di elettronica! LA CENTRALINA
« Risposta #49 il: 20 Giugno, 2011, 18:13:56 »
e perchè utopia?...stiamo dicendo che è fattibile!  ;01

anzi per la precisione lo stiamo dicendo dal 23 luglio 2007
Chi lo fa?

dai, dai che sono curioso di vedere come funge.

I CV si tirano fuori e il motore li regge, ormai conferme "agonistiche" ne abbiamo.

In realtà penso che il punto più difficile non sia l'hardware...ma il software...ci vuole una persona un po' smaliziata con le mappe per mettere a punto tutto

Offline LUCA

  • GIL 4 ROSSO GERMAN il rosso della mia moto
  • AMMINISTRATORE
  • Utente Maestro
  • ******
  • Post: 9947
  • Sesso: Maschio
  • meglio un buon nemico, che un cattivo amico!
    • Homo quisque faber ipse fortunae suae
Re: parliamo di elettronica! LA CENTRALINA
« Risposta #50 il: 20 Giugno, 2011, 19:44:16 »
IO NE DIREI UNA.............
MA INIEZIONE NON SIGNIFICA POTENZA! ;fummmmm
La vita e' come la scala di un pollaio.......
CORTA E PIENA DI MERDA!


Offline nordwest1

  • Utente Maestro
  • *****
  • Post: 1811
  • Sesso: Maschio
  • MITICO NORDY
Re: parliamo di elettronica! LA CENTRALINA
« Risposta #51 il: 20 Giugno, 2011, 21:13:50 »
IO NE DIREI UNA.............
MA INIEZIONE NON SIGNIFICA POTENZA! ;fummmmm

Sicuramente significa regolarità di funzionamento a tutti i regimi, con tutte le condizioni atmosfreriche e a tutte le altitudini.
Significa anche consumi più bassi.

Offline nordwest1

  • Utente Maestro
  • *****
  • Post: 1811
  • Sesso: Maschio
  • MITICO NORDY
Re: parliamo di elettronica! LA CENTRALINA
« Risposta #52 il: 20 Giugno, 2011, 21:28:01 »
Secondo me ce la possiamo fare.
Tempo fà, nel web, lessi di un tizio australiano (se non ricordo male) che si autocostruì una centralina programmabile per la sua guzzi.
per quanto riguarda la pompa, non si potrebbe usare quella del t-max (http://cgi.ebay.it/POMPA-BENZINA-CARBURANTE-YAMAHA-XP-T-MAX-500-04-10-/300547245549?pt=Ricambi_e_Accessori_Scooter&hash=item45fa0305ed) mettendoci tutt'intorno un bel dissipatore di calore?

E di questa che ne dite? http://www.megasquirt.info/


Offline DakoBox

  • Utente Maestro
  • *****
  • Post: 822
  • Sesso: Maschio
  • Dakota 350 '86
Re: parliamo di elettronica! LA CENTRALINA
« Risposta #54 il: 20 Giugno, 2011, 21:39:09 »
Trovata! http://archivio.animaguzzista.com/page_builder.php?fileindex=officina/officina_index.txt&filebody=officina/tecnicateoria/centralina_My16m/centralina_my16m.htm

con Olli (Mauro) abbiam passato parecchio tempo su MSN a parlare del"l'australiano".

questo il Suo sito....http://www.cajinnovations.com/MyECU/index.htm

il sistema è completo: centralina (con elenco componenti e disegno della basetta), software di programmazione su pc, programmatore su moto in movimento per sperimentare immediatamente le regolazioni.

Volendo si può ordinare il sistema già fatto

...e adesso sognate.... ;)
Quest'estate mi sono dato da fare e mi son fatto un fisico da Dio.....peccato sia Budda!   :'( 

Offline nordwest1

  • Utente Maestro
  • *****
  • Post: 1811
  • Sesso: Maschio
  • MITICO NORDY
Re: parliamo di elettronica! LA CENTRALINA
« Risposta #55 il: 20 Giugno, 2011, 22:00:35 »
il sistema è completo: centralina (con elenco componenti e disegno della basetta), software di programmazione su pc, programmatore su moto in movimento per sperimentare immediatamente le regolazioni.

L'unico problema è che viene "allegata" una mappa di partenza che è per la guzzi, noi dovremmo iniziare tutto d'accapo.

federosso

  • Visitatore
Re: parliamo di elettronica! LA CENTRALINA
« Risposta #56 il: 20 Giugno, 2011, 23:00:46 »
dico una cazza.... ma se partissimo dal sistema aprilia pegaso con mappe tranquille e qualcuno capace e con esperienza comincia modificando quelle??

Per la pompa esterna con dissipatore sono concorde, lo suggerivo pure io,...minime modifiche e facilità di collocazione della pompa...

comunque, consumi e regolarità di funzionamento per me sono poco interessanti...una modifica del genere la affronterei, anche solo come "pensiero" solo in cambio di tanta potenza! ..il rsto..che dire... ame pare che il nostro mono sia già abbastanza "regolare" e "bonaccione" almeno su asfalto! anzi...per una 10/15ina di cv in più io sacrifico volentieri la regolarità!  >:D  (su asfalto si intende...)

Offline Mik

  • Utente Maestro
  • *****
  • Post: 1767
  • Sesso: Maschio
Re: parliamo di elettronica! LA CENTRALINA
« Risposta #57 il: 20 Giugno, 2011, 23:20:10 »
dico una cazza.... ma se partissimo dal sistema aprilia pegaso con mappe tranquille e qualcuno capace e con esperienza comincia modificando quelle??

Per la pompa esterna con dissipatore sono concorde, lo suggerivo pure io,...minime modifiche e facilità di collocazione della pompa...

comunque, consumi e regolarità di funzionamento per me sono poco interessanti...una modifica del genere la affronterei, anche solo come "pensiero" solo in cambio di tanta potenza! ..il rsto..che dire... ame pare che il nostro mono sia già abbastanza "regolare" e "bonaccione" almeno su asfalto! anzi...per una 10/15ina di cv in più io sacrifico volentieri la regolarità!  >:D  (su asfalto si intende...)
Iniezione elettronica vuole dire tutto ciò che avte elencato.  Ok sul fatto che consumi meno, molto bene se ai bassi il motore scalciasse meno,  ma un passo del genere lo si fa solo per accedere ad universi emozionali che prima non si conoscevano col nostro motore.  Quindi + cv e + kgm di coppia, sono questi due parametri che porta ad emozionare ed esultare dentro il casco e solo ciò può spingere a spendere qualche centana di euro.
Al Dokobox chiedo:  cosa ha poi fermato Olli ?  sperimentatore d'animo come era temo che gli si sia presentato uno scoglio davvero grande .........

Offline ciancaro

  • Utente Maestro
  • *****
  • Post: 528
  • Sesso: Maschio
Re: parliamo di elettronica! LA CENTRALINA
« Risposta #58 il: 21 Giugno, 2011, 01:27:44 »
Azzzzz...non ce l'ho fatta a starvi dietro...state svalvolando un bel po' per la IE!
Comincio dal principio..e devo quotare a mille la laconica uscita del capo: I.E. NON VUOL DIRE + CAVALLI...A PRESCINDERE!!!
Mi spiego: se voi prendete un motore come il nostro, e non gli fate niente per migliorare le capacità "aspiratorie" della testa....mettere una IE non vi può garantire di tirare su immediatamente 10 o 15 CV come qualcuno sogna; ammesso che tutto l'impianto sia perfettamente mappato ,potreste riuscire a fare un motore più "lineare"...magari togliere qualche buco nei passaggi e magari farlo accendere meglio.
Va da sè che tutto quello che ha detto qualcuno, cioè insensibilità alle condizioni di pressione (tipo quelle che si hanno andando in quota) è perfettamente vero......se tutto l'impianto è correttamente tarato e se ci sono, e funzionano bene, tutti i sensori che servono a dire alla centralina come variano i parametri che necessitano di adeguere le condizioni di "spruzzo" per far sì che il rapporto aria/benzina sia sempre quello corretto.

Ma proprio qui sta il punto...se di aria non ne mandate dentro di più, a parità di regime di rotazione.....i cavallini non vengono fuori!!!! E per far entrare più aria...non basta mettere l'iniezione...è necessario lavorare sulla conformazione della testa, sulle valvole e sulle camme (alzare di più...tenere aperto di più.....avere delle valvole più grandi)...in sostanza bisogna fare una bella preparazione! Se mandate dentro più aria...allora potete mandar dentro più benzina...e la IE vi aiuta a mandarne sempre quella che serve...non un milligrammo di più ne uno in meno.

Con questo non voglio dire che un Bi4 di serie non avrebbe giovamenti da un impianto IE, perfettamente mappato.....ma non diventerebbe immediatamente  quel mostro che vi immaginate...sarebbe solo un motore più "bello"...più "rotondo"!!!!

Ma siccome a me piacciono le sfide...e mai mi sognerei di spengere gli entusiasmi che vedo (ri)nascere.....dico qualcosa sull'impianto di alimentazione: per alimentare correttamente un iniettore, posizionato su un condotto a valle del corpo farfallato (quello del Pegaso dovrebbe essere OK,almeno per le dimensioni del venturi; la posizione dell'iniettore invece andrebbe verificata...perchè è importante che spruzzi correttamente verso le valvole...perchè se lo spruzzo, a causa del diverso disegno dei condotti del Pegaso, per esempio, manda a incocciare la benza sul condotto....beh...allora si perde riempimento e, in ultima analisi...cavallini!) ci vogliono due cose:
-una pompa che abbia una portata sufficiente a generare la pressione richiesta dal tipo di iniettore usato...generalmente intorno ai 2,5/3 Bar; la pompa deve,inoltre, avere un filtro coi controcassi dove pesca la benzina...perche quelle pompe mal digeriscono qualsiasi impurità presente (e credetemi che ce ne sono a tonellate, di impurità dentro ai serbatoi) e basta che ciuccino un microscopico granellino di polvere e si piantano!
-Un regolatore di pressione che mantenga la pressione di mandata SEMPRE alla pressione richiesta...altrimenti lo spruzzo dell'iniettore non ha le caratteristiche di polverizzazione ideali.
 Oggigiorno questi componenti sono inglobati in quelli che si chiamano in italiano GAC (Gruppo Aspirazione Carburante) o in inglese FPM (Fuel Pump Module) e sono, SEMPRE, immersi, per le ragioni di raffreddamento di cui vi parlavo; farle lavorare all'esterno difficilmente garantirebbe lo smaltimento di calore necessario...inoltre bisognerebbe trovare un regolatore di pressione che ributti la benzina in eccesso all'interno del serbatoio......cosa che credo abbia teorizzato il Dakobox, pensando di usare la pompa del Fire e facendogli il ritorno sul rubinetto secondario.
Oggi esistono dei GAC che hanno delle dimensioni di flangia pensati per serbatoi stretti (sono ovali e molto allungate, anziche rotonte come quella che ha visto Mik....ma che richiede un serbatoio con un fondo bello largo!)......ma poi il problema sarebbe come realizzare la flangiatura sul nostro serbatoio del NW...che ha il materiale più impestato che si possa pensare per attaccarci qualsiasi cosa.

No...anche se plaudo all'inventiva del Dakobox, io non credo che la soluzione "nave in bottiglia" sia percorribile semplicemente.......e farsi un serbatoio in alluminio non sarebbe poi la cosa più complicata!

Rispondo al Nordwest, sull'uso esterno della pompa del T-Max: quella che hai trovato sulla baia è sì la pompa del T-max...ma deve essere inserita all'interno del gruppo che è inserito nel serbatoio...e al prezzo che la vende mi fa venir voglia di aprire un piccolo mercato nero...di quelle pompe ho il mio armadietto pieno (è la stessa che si usa su tutti gli Spooter dei Diapason...dal 50 al 500!).....e ti assicuro che quella pompa, messa all'esterno, dura il tempo di un'Ave Maria.......con la complicazione di come attaccarci i tubi, visto che i tubetti di ingresso ed uscita sono conici, perchè pensati per essere messi a pressione nelle sedi di plastica del gruppo.

In conclusione: se i corpi farfallati del Pegaso funzionano come posizione di iniettore (io penso di sì..Ollie mi sembra un tipo ben preparato..e se era arrivato a quel punto ,probabilmente aveva verificato correttamente la montabilità), per la parte delle pompe  e dei gruppi, io ve ne posso trovare di qualsiasi tipo e forma.

Anche per la parte sensori ne ho a profusione.

Io però mi blocco sulla parte elettronica; se qui dentro c'è qualche druido dell'elettrone vagante.......allora la cosa si può fare!!!!

Con i limiti derivanti dalla mia idiosincrasia a chip e circuiti stampati, mi sento di poter dire che la proposta fatta sempre dal Dakobox (che anche in questo campo la sa bella lunga...direi) sia praticabile...anche se le dimensioni di quelle centraline Marelli erano degne di un applicazione militare (volgarmente...da carrarmato!!!!).....e sulle varie proposte "fai da te"........non mi esprimo..non ne ho le competenze! Se peschiamo il druido giusto lo potrebbe dire lui...altrimenti...passo!!!!

Io le mie disponibilità le ho messe a disposizione di chi avesse il "Sacro Fuoco" acceso...se qualcosa si muove...ci sono!


P.S.: Per il mio RRone...io ci metto una bella batteria di Kehin (sorry Dako...son troppo più leggeri di cosa sai tu!!!!)...sarò retrogrado...ma son sicuro di arrivarci abbastanza in fretta!!!!

federosso

  • Visitatore
Re: parliamo di elettronica! LA CENTRALINA
« Risposta #59 il: 21 Giugno, 2011, 07:57:16 »
.....
Mi spiego: se voi prendete un motore come il nostro, e non gli fate niente per migliorare le capacità "aspiratorie" della testa....mettere una IE non vi può garantire di tirare su immediatamente 10 o 15 CV come qualcuno sogna; ammesso che tutto l'impianto sia perfettamente mappato ,potreste riuscire a fare un motore più "lineare"...magari togliere qualche buco nei passaggi e magari farlo accendere meglio.
......
P.S.: Per il mio RRone...io ci metto una bella batteria di Kehin (sorry Dako...son troppo più leggeri di cosa sai tu!!!!)...sarò retrogrado...ma son sicuro di arrivarci abbastanza in fretta!!!!

BEh, Ciacaro...che dire, se la modifica non serve per tirare su una bella manciata di cavalli...e parlo di molti cavalli....a me non interessa più...  :'(  torno a dire che sarebbe a questo punto solo una prova di artigianato tecnologico che altro, per quello che mi riguarda come già detto il motore va già bene così sotto tutti glia spetti che non sono la potenza... ribadisco che parlo di asfalto.

Daltra parte, se anche tu nelle tue sperimentazioni rimani sui carb...beh...qualcosa vorrà dire.

Comunque continuo a seguire la discussione aspettando di avere le impressioni di chi si vorrà cimentare nella modifica.

P.S. Ciancaro, ammetto che mi ero proprio entusiasmato...in effetti avevo completamente scordato che la potenza nasce dalla quantità d'aria immessa...a cui va aggiunto il carburante nel giusto rapporto... e su questo aspetto l'iniezione poco conta...